Navigazione veloce

laboratori manzoni

laboratori attivati nella scuola secondaria di primo grado

 

GIORNALINO

 

Il progetto ha come fine la realizzazione di un giornale che esce in due numeri:gennaio e maggio e che tratta sia di problemi e interessi degli adolescenti,

sia di importanti iniziative nella vita della scuola, tipo la giornata della memoria, gli incontri con l’ass.sportiva Seregno calcio, l’incontro con il campione Alberto Cova ecc

 PROGETTO CERTIFICAZIONE KET (Key English Test)

 

L’uso sempre più diffuso della lingua inglese sia parlata che scritta e la richiesta da parte dell’utenza di una sempre maggiore conoscenza della stessa, porta la scuola ad offrire un corso di potenziamento della lingua inglese.

Nelle nostre classi terze inoltre il livello A2 può essere raggiunto da una buona parte degli alunni, generalmente i più motivati e capaci; tuttavia il fatto che le classi siano eterogenee, spesso anche con alunni che presentano difficoltà di apprendimento di varia origine, induce gli insegnanti a procedere a volte più lentamente con il programma e a mettere in atto attività di consolidamento e recupero per non escludere nessuno dal lavoro. Ne consegue che la fascia “ alta” ha minori opportunità di approfondimento. Per questa fascia, e per eventuali altri studenti interessati, proponiamo un corso di potenziamento della lingua inglese che consenta di raggiungere il livello di competenza previsto dall’Unione Europea e di conseguire il diploma KET dell’Università di Cambridge ( Ente certificatore autorizzato ).

Raggiungere autonomia in situazioni reali in cui occorra l’utilizzo della lingua inglese (viaggi, comunicazione, letture, informazioni da depliants, canzoni etc )

Gli insegnanti madrelingua esterni svolgeranno esercitazioni orali e scritte sulla base dei test proposti dall’ente certificatore negli anni precedenti. Si tratteranno e/o svilupperanno argomenti ( strutture, campi lessicali, funzioni ) non completamente posseduti dagli alunni. Verranno inoltre effettuate simulazioni d’esame.

Il corso prevede una durata di circa 30 – 35 spazi, da gennaio 2013 a maggio 2013.

LABORATORIO DI CRETA

 

Il laboratorio di creta è destinato agli alunni delle classi prime e seconde.

Il laboratorio ha la finalità di dare a ciascun alunno la possibilità di creare oggetti e manufatti seguendo la propria inclinazione, nella ricerca delle forme e delle decorazioni, sperimentando una modalità di lavoro che nasce dall’osservazione e dal confronto tra alunni e con l’insegnante.

 

E’ previsto l’intervento di esperti esterni a titolo gratuito: prof.sse Maria Colombo e Franca Silva .

 

Laboratorio di manipolazione

 

Il laboratorio di manipolazione è destinato agli alunni delle classi seconde.

Gli alunni del laboratorio, durante l’anno sperimenteranno l’uso di materiali diversi ( stoffe, legno, polistirolo, corde, cera) e attrezzature di vario genere ( pirografo, pennelli, matite, inchiostri ). I lavori realizzati nel laboratorio nel corso degli anni dono stati di diverso tipo: presepi in legno, in stoffa, a origami e decorati sui sassi; tavolette di legno decorate con fiori; galline di carta e pulcini a pon-pon; colorazione magliette e altro. Il laboratorio ha la finalità di interessare l’alunno ai lavori manuali, a dare a ciascun alunno la possibilità di creare oggetti e manufatti seguendo la propria inclinazione nell’uso di materiali, nella ricerca delle forme e delle decorazioni.

Questo tipo di laboratorio dà la possibilità di sperimentare ed imparare una modalità di lavoro che nasce dall’osservazione e dal confronto tra alunni e con l’insegnante.

 Sono previsti interventi di esperti che possono condividere con i ragazzi le proprie esperienze artistiche (pittori, scultori e artisti).

 

MOSTRA DEL LIBRO E CONCORSO BRUNA FRIGERIO

 

Il progetto MOSTRA DEL LIBRO ha festeggiato quest’anno il 20esimo di attuazione. Durante questo lungo percorso si è cercato di dare una impronta alla manifestazione con l’obiettivo di coinvolgere, durante la settimana della mostra, tutte le classi e tutti gli alunni dell’Istituto mettendo al centro le iniziative proposte dalla commissione nella convinzione che la lettura ed un buon libro siano veramente compagni di cammino per una buona formazione e crescita.

La MOSTRA DEL LIBRO è una mostra-mercato che coinvolge tutti e tre gli ordini scolastici dell’istituto: alunni, docenti, genitori, librai, esperti esterni, sono chiamati a lavorare insieme per organizzare questa settimana dedicata al libro, settimana ricca di iniziative ed attività. Il progetto quindi viene proposto, non solo perché fondamentale per la promozione della lettura, ma anche come attività che permette di aprire la scuola alle famiglie e al territorio e di attuare forme di collaborazione per la buona riuscita di un prodotto. Il progetto inoltre dà la possibilità di rinnovare ogni anno una parte della biblioteca scolastica, infatti il 15% della somma totale del venduto, viene lasciata alla scuola e utilizzata per l’acquisto di libri di narrativa per bambini che vanno a sostituire quelli troppo vecchi o rotti.

  Si riportano di seguito le attività che generalmente vengono riproposte ogni anno.

SCUOLA DELL’INFANZIA:
● “LIBRI A MERENDA”
● LABORATORIO ARTISTICO-ESPRESSIVO inerente il tema scelto
SCUOLA PRIMARIA:
●CLASSI PRIME: “LIBRI A MERENDA”
(lettura di libri da parte di genitori volontari in tre pomeriggi con merenda finale con pane e nutella)
●CLASSI SECONDE:UN LIBRO IN MUSICA, lettura e animazione musicale.
●CLASSI TERZE: “VISITA ALLA BIBLIOTECA CIVICA” e INCONTRO CON L’AUTORE che presenta un suo libro.
●CLASSI QUARTE: INCONTRO CON UN ILLUSTRATORE di libri per bambini e laboratorio.
●CLASSI QUINTE: “PER UN PUGNO DI LIBRI”
(gioco a squadre con le classi prime della scuola secondaria sul contenuto di un libro di narrativa. La scelta del libro e l’organizzazione del gioco viene fatta dalla Commissione Continuità in quanto questa attività viene utilizzata anche come momento di continuità con l’ordine di scuola successivo.
●PER TUTTE LE CLASSI:
“LETTURA DI LIBRI IN INGLESE”
“DAL LIBRO AL FILM”
– “COSTRUZIONE DI SEGNALIBRI”
SCUOLA SECONDARIA:
● INCONTRO CON L’AUTORE
● LABORATORI ARTISTICI-ESPRESSIVI sul tema scelto.
 

STUDENTI  CULTURA ALTRA

 

Nelle scuole dell’Istituto Comprensivo “A.Moro” di Seregno, il numero degli iscritti con cittadinanza straniera è in continuo aumento.

Dopo un primo flusso migratorio sono molti i cittadini stranieri che si trasferiscono nel nostro territorio per ricongiungersi al proprio nucleo famigliare e da questo ne consegue anche un significativo aumento della popolazione scolastica non italiana, fenomeno che non accenna a diminuire, tanto da impegnare le scuole nell’accoglienza di alunni stranieri che, come prevede la normativa, hanno diritto all’istruzione non appena si trovano sul territorio nazionale al pari dei cittadini italiani.

 

Per favorire il momento dell’accoglienza di genitori con difficoltà nel comprendere la lingua italiana, verrà richiesto l’intervento del mediatore linguistico, sempre che l’amministrazione comunale dia continuità di copertura finanziaria all’attuale progetto.

 

Finalità ed obiettivi attesi :

 

– Migliorare l’alfabetizzazione culturale

– incrementare il bagaglio lessicale

– favorire la comunicazione con coetanei ed adulti

– favorire l’acquisizione della lingua dello studio

– rafforzare la capacità di convivenza con persone diverse

 

Articolazione del progetto

 

Dopo la somministrazione iniziale di schede per la rilevazione del livello di padronanza della lingua, si organizzeranno attività di tipo laboratoriale, con il coinvolgimento del gruppo classe oppure interventi individualizzati su piccoli gruppi di alunni con un comune livello di partenza, non necessariamente appartenenti allo stesso gruppo linguistico.

 

PROGETTO ORIENTAMENTO

 

II progetto Orientamento si propone le seguenti finalità:

  • sostenere la formazione dell’identità personale
  • educare alla scelta, favorire comportamenti improntati alla progettualità
  • sviluppare competenze strategiche in relazione alla gestione del sapere
  • Indirizzare gli alunni in difficoltà verso una scelta che tenga conto delle potenzialità e dei loro bisogni speciali.

Finalità dell’ attività di Orientamento è l’acquisizione della capacità di compiere scelte autonome, consapevoli e razionali da parte dei singoli alunni, per valorizzare al massimo le attitudini e le potenzialità di ognuno.

In tal senso gli obiettivi che si intendono perseguire vanno ricondotti a quattro grandi aree:

  • La conoscenza di sé (autovalutazione, scoperta di attitudini, potenzialità, aspirazioni, limiti,……)
  • La conoscenza del territorio, con particolare riguardo alle offerte formative e occupazionali, alle tradizioni locali nei vari settori produttivi, ai rapporti tra attività economiche e territorio.
  • La conoscenza del mondo del lavoro nei suoi aspetti principali (organizzazione, dinamiche, legislazione, problematiche, ruoli sociali,…..)

– La conoscenza dei diversi percorsi scolastici

 

DESCRIZIONE DELLE ATTIVITÀ’

Analisi della realtà socio- economica, anche attraverso la conoscenza dell’organizzazione scolastica e dell’ organizzazione del lavoro.

Analisi delle figure professionali emergenti.

Incontri con insegnanti delle scuole superiori, per sviluppare negli alunni competenze decisionali.

Informazione ai genitori relativamente ai Mini-Stage e ai Campus.

Possibili incontri con esperti, per sviluppare le conoscenze del mondo del lavoro.(maestri del lavoro)

Recupero o potenziamento delle competenze necessarie a favorire il successo formativo.

Consolidamento delle abilità trasversali e delle competenze metacognitive.

Incontro con i genitori per presentare le problematiche relative alla scelta dei percorsi della scuola superiore e per consegnare il giudizio orientativo formulato dal Consiglio di classe.

 

COORDINAMENTO e PROMOZIONE INIZIATIVE

In questo ambito il docente responsabile del progetto si occuperà di organizzare, coordinare e verificare le attività connesse con il progetto “Insieme in rete”. In particolare parteciperà agli incontri a livello territoriale per definire il calendario degli stages, insieme ai coordinatori delle terze formerà i gruppi e individuerà i docenti tutor, impartirà istruzioni ai docenti tutor sulla modulistica da compilare, raccoglierà i questionari studenti, genitori e tutor al termine dell’esperienza di stage, tabulerà i risultati della nostra scuola e consegnerà i dati stessi alla scuola capofila (“Majorana” di Cesano Maderno).

Il responsabile del progetto:

  • raccoglierà anche le proposte di iniziative di orientamento provenienti da scuole, istituzioni e associazioni del territorio e le presenterà ai docenti delle terze affinché possano valutare la partecipazione della nostra scuola. Nel caso sia deliberata la partecipazione ad alcune di queste attività, si occuperà degli aspetti organizzativi interni ed esterni alla scuola.
  • Parteciperà inoltre al tavolo territoriale sull’Orientamento, all’interno del quale è già stato predisposto un protocollo che deve essere ancora formalizzato, continuando ad ogni modo nell’azione di confronto, discussione ed elaborazione di interventi di orientamento a livello territoriale già impostata nei precedenti anni scolastici.
  • Raccoglierà tutto il materiale proveniente dalle scuole superiori e informerà gli alunni di terza sugli open day delle diverse scuole superiori. Tale distribuzione di informazioni avverrà sia con la consegna di fotocopie del materiale arrivato nella nostra scuola, sia con tabelle di riepilogo, sia attraverso l’affissione nell’apposita bacheca.
  • Organizzerà un incontro serale con genitori ed alunni delle classi terze per spiegare le caratteristiche del sistema dell’istruzione superiore dopo le recenti riforme.
  • Predisporrà la richiesta di informazioni da inviare alle scuole in cui si sono iscritti gli alunni in uscita dalla “Manzoni” nell’anno scolastico 2010-2011.
  • Raccoglierà inoltre i dati sul Consiglio Orientativo formulato per gli stessi alunni e provvederà a elaborare un quadro di riepilogo sugli esiti scolastici

 

RASSEGNA “TEATRALE BRUNA FRIGERIO”

 

Con l’anno scolastico 2012/2013 siamo alla 14° Rassegna teatrale “Bruna Frigerio”, essendone stata l’ideatrice con la Dirigente Bruna Frigerio, e con la grossa collaborazione di colleghi eccezionali e professionali, la convinzione dell’efficacia teatrale si è radicata. ( inoltre questa rassegna ha sempre avuto lo scopo di coinvolgere più scuole tramite l’interessamento dell’ufficio scuola del comune di Seregno)

Il vissuto corporeo e’ un mezzo efficace per prendere coscienza del proprio corpo e giungere all’unità psicofisica individuale. Sviluppare il proprio linguaggio corporeo presuppone la conoscenza del proprio corpo saperlo controllare, e prendere coscienza dei propri gesti, delle emozioni e degli stati d’animo, l’animazione con il grosso contributo della musica costituisce, nell’ambito dell’azione educativa, un aiuto al processo formativo.

 IL TEATRO NELLA SCUOLA E’ una realtà!

Ciò che prima era sogno di pochi idealisti ora finalmente si è concentrato in realtà attiva ed operante. Il teatro nella scuola    è indubbiamente un modo per realizzare completamente la personalità dei giovani, la possibilità di scoprire le possibilità insite in ognuno, a volte nascoste, a volte ingarbugliate,… a volte diversamente abili…

Il teatro è innanzi tutto socialità, è lo sviluppo del proprio aspetto relazionale, riuscire a lasciare il proprio “IO” e sentirsi legato agli altri come con una catena per uno scopo comune un anello indissolubile che lega tutti insieme.

Il teatro da una possibilità di riscatto a tutti, perché e’ possibile uscire dal ruolo ruolo giornaliero scolastico ( diligente, negligente) e scoprire, trovare le proprie capacità nuove vere… senza condizionamenti…….

Destinatari del teatro scolastico sono gli alunni delle diverse classi nella scuola media,suddivisi in lab 1, lab2, lab 3. I laboratori sono aperti ed organizzati su due spazi continuativi di lezione con scansione settimanale.

ARTICOLAZIONE DEL PROGETTO

SERATE TEATRALI al Cineteatro Santavaleria

– GIOVEDI 16 MAGGIO 2013

-GIOVEDI 23 MAGGIO 2013

 

SCHERMA

 

La Scherma non è solo uno sport: da secoli è una scuola di vita. Che mette al centro l’individuo. La sua formazione passa attraverso l’esperienza di un percorso di difficoltà progressiva, che insegna il concetto d’impegno in relazione ad un obiettivo. Disciplina ed ambiente giocoso sono commisurati alla ricerca di un equilibrio che rende l’attività sportiva un mezzo per la crescita e chi conosce la scherma ne esce rafforzato caratterialmente, più conscio delle proprie potenzialità e limiti. La Scherma e’ una disciplina sportiva che prima educa interiormente e per questo offre strumenti che durano nel tempo.

SCHERMA E’ PRESENTE ALLE SCUOLE MANZONI DAL 1983/84

Destinatari del laboratorio schermistico sono gli studenti delle classi prime e seconde organizzati su due spazi continuativi di lezione con scansione settimanale.

 

SERATA MUSICALE

 

Da anni la nostra scuola ha attivato laboratori musicali finalizzati ad integrare l’insegnamento disciplinare e a valorizzare interessi e attitudini degli studenti.

Tutta l’attività trova il suo compimento nella “Serata Musicale” che è anche un’occasione di rendere visibile all’esterno i risultati dell’attività coinvolgendo il territorio in cui la scuola opera.

Il progetto mira alla promozione della partecipazione attiva al fare musica, contribuire allo sviluppo del senso estetico e della personalità attraverso l’utilizzo di strumenti musicali, della voce e dell’espressione corporea.

Destinatari del progetto sono i seguenti alunni: Lab. Chitarra classi seconde, Lab. Strumenti classi terze, Lab. Tastiera classi seconde, Lab. Canto classi terze, In totale 80 alunni.

La serata prevede:

  • Esecuzione di brani strumentali, vocali e strumentali.
  • Balletti.

 

SPETTACOLO: GIOVEDÌ 6 GIUGNO 2013 con inizio alle ore 20.45 della durata di 120’ circa.

 

 

Questo Sito utilizza i "cookie" per migliorare la vostra esperienza di navigazione. si suppone che accetti tali condizioni, altrimenti puoi declinarle. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Chiudi